News

 

1 Giugno 2022 Il professor Andrea Canevaro non c’è più

 

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 19 BOLOGNA

Codice Meccanografico: BOIC87800G   Codice Fiscale: 91357350379

Sede legale: Via d’Azeglio n. 82, 40123 Bologna Tel. 051/584082 – 051/330374 – Fax 051/6449146

e-mail:  boic87800g@istruzione.it – PEC: boic87800g@pec.istruzione.it

 

 

 

Il professor Andrea Canevaro non c’è più.

 

     Alcuni di noi hanno avuto la fortuna di frequentare le sue lezioni, di seguire i suoi interventi, il privilegio di lavorare con lui o di partecipare ai suoi progetti. Alcuni hanno in verità avuto modo di conoscerlo personalmente e di capire da subito di quale rara e squisita umanità egli fosse dotato. Altri ne avranno solo sentito parlare, o avranno letto i suoi libri.

Per tutti, anche e soprattutto per chi non lo avesse conosciuto, vorremmo ricordarlo, perché se la scuola italiana continua a rappresentare un punto di riferimento per gli studi, la ricerca e la pratica nell’ambito della Pedagogia Speciale  si devono soprattutto a lui, ad Andrea Canevaro, colui che ha reso un po’ speciali tutti coloro che vivono la disabilità o la condividono.

     Andrea Canevaro rappresenta un punto di riferimento scientifico a livello internazionale, grazie ai suoi contributi di ricerca per l’integrazione delle persone con disabilità e per quella che lui definiva la prospettiva inclusiva; a questa fama di ricercatore univa la capacità di saper ascoltare tutti, di non escludere alcun contributo; chiunque poteva passare dal suo studio, anche solo per un saluto, ed ecco che veniva coinvolto nella discussione, perché il problema di uno poteva essere il problema di tutti. Certamente era intenzionale, pedagogicamente ed ideologicamente determinata questa sua pratica dell’ascolto e dell’accoglienza, ma ciò che sorprendeva era la capacità di restare sereno e di non giudicare mai gli interventi, sorrideva con quegli occhi grandi e gentili e poi proponeva delle chiavi di lettura, dei “sassi galleggianti” attraverso i quali muovere dei passi per un percorso di attraversamento, per delineare una rete condivisa di costruzione di qualcosa di nuovo, di buono e soprattutto di giusto.

     Ci piace ricordare come nel suo modello teorico di riferimento – la Pedagogia Istituzionale-  vengano valorizzati tutti i componenti della comunità educativa, in una visione dinamica e funzionale dell’organizzazione che ha come obiettivo il benessere di chi vi è inserito. In particolare egli riteneva che dovessero essere coinvolte in un’operazione di condivisione, formazione, responsabilizzazione tutte le figure presenti nell’organizzazione educativa, dai collaboratori scolastici agli insegnanti, dagli educatori professionali agli assistenti di base, riconoscendo la determinante valenza educativo-relazionale di ogni soggetto: nella prospettiva inclusiva non si può escludere nessuno dall’essere partecipe e protagonista.

     Abbiamo ancora bisogno delle sue metafore, dei suoi paradigmi pedagogici storicamente, epistemologicamente ed eticamente fondati, come Jean Marc Itard, madame Guerin o il sommo Janusz Korczak; ma Andrea Canevaro li ha fatti diventare nostri, nel modo migliore: spendendosi per chi ne avesse bisogno nel proprio tempo e nel proprio contesto, formando educatori, pedagogisti, insegnanti e semplici cittadini che hanno avuto bisogno di lui per capire come costruire i propri diritti.

 

Il professor Andrea Canevaro c’è ancora. Siamo qui a testimoniarlo.

1 Giugno 2022 Il professor Andrea Canevaro non c’è più

 

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 19 BOLOGNA

Codice Meccanografico: BOIC87800G   Codice Fiscale: 91357350379

Sede legale: Via d’Azeglio n. 82, 40123 Bologna Tel. 051/584082 – 051/330374 – Fax 051/6449146

e-mail:  boic87800g@istruzione.it – PEC: boic87800g@pec.istruzione.it

Sito web: www.ic19bologna.edu.it

 

Il professor Andrea Canevaro non c’è più.

 

     Alcuni di noi hanno avuto la fortuna di frequentare le sue lezioni, di seguire i suoi interventi, il privilegio di lavorare con lui o di partecipare ai suoi progetti. Alcuni hanno in verità avuto modo di conoscerlo personalmente e di capire da subito di quale rara e squisita umanità egli fosse dotato. Altri ne avranno solo sentito parlare, o avranno letto i suoi libri.

Per tutti, anche e soprattutto per chi non lo avesse conosciuto, vorremmo ricordarlo, perché se la scuola italiana continua a rappresentare un punto di riferimento per gli studi, la ricerca e la pratica nell’ambito della Pedagogia Speciale  si devono soprattutto a lui, ad Andrea Canevaro, colui che ha reso un po’ speciali tutti coloro che vivono la disabilità o la condividono.

     Andrea Canevaro rappresenta un punto di riferimento scientifico a livello internazionale, grazie ai suoi contributi di ricerca per l’integrazione delle persone con disabilità e per quella che lui definiva la prospettiva inclusiva; a questa fama di ricercatore univa la capacità di saper ascoltare tutti, di non escludere alcun contributo; chiunque poteva passare dal suo studio, anche solo per un saluto, ed ecco che veniva coinvolto nella discussione, perché il problema di uno poteva essere il problema di tutti. Certamente era intenzionale, pedagogicamente ed ideologicamente determinata questa sua pratica dell’ascolto e dell’accoglienza, ma ciò che sorprendeva era la capacità di restare sereno e di non giudicare mai gli interventi, sorrideva con quegli occhi grandi e gentili e poi proponeva delle chiavi di lettura, dei “sassi galleggianti” attraverso i quali muovere dei passi per un percorso di attraversamento, per delineare una rete condivisa di costruzione di qualcosa di nuovo, di buono e soprattutto di giusto.

     Ci piace ricordare come nel suo modello teorico di riferimento – la Pedagogia Istituzionale-  vengano valorizzati tutti i componenti della comunità educativa, in una visione dinamica e funzionale dell’organizzazione che ha come obiettivo il benessere di chi vi è inserito. In particolare egli riteneva che dovessero essere coinvolte in un’operazione di condivisione, formazione, responsabilizzazione tutte le figure presenti nell’organizzazione educativa, dai collaboratori scolastici agli insegnanti, dagli educatori professionali agli assistenti di base, riconoscendo la determinante valenza educativo-relazionale di ogni soggetto: nella prospettiva inclusiva non si può escludere nessuno dall’essere partecipe e protagonista.

     Abbiamo ancora bisogno delle sue metafore, dei suoi paradigmi pedagogici storicamente, epistemologicamente ed eticamente fondati, come Jean Marc Itard, madame Guerin o il sommo Janusz Korczak; ma Andrea Canevaro li ha fatti diventare nostri, nel modo migliore: spendendosi per chi ne avesse bisogno nel proprio tempo e nel proprio contesto, formando educatori, pedagogisti, insegnanti e semplici cittadini che hanno avuto bisogno di lui per capire come costruire i propri diritti.

 

Il professor Andrea Canevaro c’è ancora. Siamo qui a testimoniarlo.

15 Febbraio 2022 Progetto Erasmus+

 

Progetto Erasmus+ Azione Chiave 1 – Mobilità dello staff

-CONVENZIONE 2021-1-IT02-KA122-SCH-000012944

-ADDENDUM 2021-1-IT02-KA122-SCH-000012944_addendum

 

AVVISO DI SELEZIONE INTERNA  –

Progetto Erasmus+ Azione Chiave 1 – Mobilità dello staff “IN.S.I.D.E.

INvolving School staff In new Dynamics of collaborative and inclusive Experiences” n. 2021-1-IT02-KA122-SCH-000012944

 

l’Avviso prot. n. 719/VI.2.2 del 16/02/2022 è stato annullato e sostituito dal seguente Avviso

Avviso_Prot.n. 760/IV.2.2_del_17.02.2022_bando_progetto_INSIDE_-

 

DOMANDA di Partecipazione INSIDE

Europass francese

Europass inglese

Europass italiano

Lettera motivazionale INSIDE -in italiano

Lettre de motivation INSIDE -in francese

Motivation letter INSIDE – in inglese

 

Decreto di pubblicazione Nomina Commissione valutatrice colloqui di selezione  e decreto elenco candidati ammessi

 

Prot.n.1078.IV.2.2 del 11.3.2022 Nomina Commissione Progetto INSIDE e convocazione

Prot.n.1078.IV.2.2 del 11.3.2022 Elenco ammessi ai colloqui INSIDE

Prot.n.1079.IV.2.2 del 11.3.2022 Convocazione ai colloqui Progetto INSIDE

Prot.n.1360.IV.2.2 del 29.3.2022 Seconda Convocazione Commissione Erasmus

Prot.n. 1585.IV.2.2 del 12.4.2022 – Chiarimenti mobilit Belgio di cui all’Avviso selezione interna prot.760.IV.2.2 del 17.02.2022

Prot.n.1749.IV.2.2 del 27.04.2022 Nomina membro Commissione Progetto INSIDE

Prot.n.1750- IV.2.2 del 27.4.2022 Decreto di pubblicazione elenco ammessi ai colloqui di selezione per le mobilit in Francia, Malta,

Graduatoria definitiva BANDO ERASMUS

Prot.n. 2102.IV.2.2 del 13.5.2022 AGGIORNAMENTO- Assegnazioni BANDO ERASMUS

Convenzione Ic 19 Affidamento Formazione Belgio -EUROGLOCAL

Convenzione _IC 19 Affidamento Formazione Francia- FEM

Convenzione _IC 19 Affidamento formazione Irlanda- MOBILITY_HUB

Convenzione IC 19 Affidamento formazione Malta- FORMALTA

Convenzione _IC 19 Affidamento Incoming Belgio -EUROGLOCAL

Convenzione _IC 19 Affidamento incoming Francia- FEM

Convenzione _Ic 19 Affidamento incoming Irlanda- MOBILITY_HUB

Convenzione _IC19 Affidamento incoming Malta- FORMALTA

Prot. 2385/IV.2.2 – Decreto di pubblicazione graduatoria beneficiari mobilità Progetto Erasmus + Ka1

Determina D.S. prot.n.2399.IV del 31.5.2022 Affidamento diretto titoli di viaggio mobilit Erasmus + Viaggi Studio Italia SRL

Ulteriore AGGIORNAMENTO 9.06.2022 – Assegnazioni BANDO ERASMUS

Determina D.S.prot.n.2860.IV.2.2 Affidamento diretto servizio transfer mobilit Irlanda

 

 

12 Gennaio 2022 Comunicazione per le famiglie Comune di Bologna – Disposizioni emergenziali – FFP2 sul pulmino

Gentile famiglia,
alla luce delle misure volte al contenimento del contagio del Covid-19, in linea con le disposizioni emesse dalle Autorità preposte,
è richiesto che gli alunni a bordo dei mezzi di trasporto collettivo scolastico indossino una mascherina di tipo FFP2 per la protezione del naso e della bocca.

Cordialmente

Servizio Educativo ScolasticoTerritoriale
Quartiere Santo Stefano
Via Santo Stefano, 119
40125 Bologna
Tel. 051.2197011